Conferma del Val Pusteria e fuochi d'artificio del Valpellice

Febbraio senza sorprese nel Master round; si dovevano decidere le posizioni per i play offs e aggiudicare la Coppa messa in palio dalla LIHG e il Val Pusteria, dopo avere subito le voglie di rivincita dell’ex coach Stefan Mair, ora a Cortina, ha ripreso la sua marcia mettendo sotto senza mezze misure Pontebba e Bolzano.

Febbraio di fuoco nel Relegation round dove il Valpellice rinasce e, con nove vittorie su dieci partite, risale dall’ultimo posto e mette nei guai addirittura i campioni d’Italia uscenti dell’Asiago che sono riusciti a conquistare l’ultimo posto disponibile per i play offs soltanto all’ultima giornata.

Questi gli abbinamenti per i quarti di finale: Val Pusteria - Asiago, Bolzano - Fassa, Cortina - Valpellice, Pontebba - Alleghe, tutte al meglio delle sette partite. Le escluse, Renon e Vipiteno, si giocheranno la permanenza in serie A sempre con la stessa formula: vincerne quattro su sette.

Due squadre hanno dominato fin qui il campionato: Val Pusteria e Bolzano; i ‘Lupi’ di Brunico, dopo la Supercoppa vinta in settembre, hanno già conquistato un altro trofeo, la Coppa di Lega, e ora puntano decisi allo scudetto con una squadra senza punti deboli. Si direbbe che soltanto la paura di vincere può giocare un brutto scherzo agli uomini di Kivela. Il Bolzano di Insam è altrettanto forte, ma il rendimento incostante delle sue stelle lo rende vulnerabile: c’è un Bolzano meraviglioso che distrugge qualsiasi avversario, ma ce n’è un altro capace di balbettare contro chiunque e lo dimostrano, sia alcune inspiegabili pause nella stagione regolare, che la sconfitta nella finale di Coppa Italia contro il Cortina.

Tutte le altre squadre sembrano essere sullo stesso piano (comprese Renon e Vipiteno), separate più da singoli episodi (infortuni, squalifiche o cattive giornate dei portieri) che da una effettiva superiorità. Fassa e Asiago incontrano subito gli schiacciasassi e per loro sarà dura (notare che il quarto di finale tra Val Pusteria e Asiago replica la finale dello scorso anno).

Ci sarebbe lo splendido Cortina di Coppa a proporsi come terza forza, ma gli ‘Scoiattoli’ sono squadra da partita secca e le serie dei play offs potrebbero creare problemi all’insieme ancora sbilanciato di Mair. Tocca al Valpellice verificare la consistenza del Cortina, e questo è un Valpellice da trattare con estrema cautela: un portiere, Valiquette, con il 95,9 % di parate, il penalty killing migliore del campionato (93,3%), Nikiforuk trascinatore, Desmet e Sirianni rinati, la crescita delle terze linee e la fiducia trasmessa da Ron Ivany hanno trasformato la Valpe. A Torre Pellice ci credono e Mair dovrà tornare a far miracoli per battere la Valpe.

La serie più equilibrata dovrebbe essere quella tra Pontebba e Alleghe, ma se nella stagione regolare le ‘Aquile’ del Friuli hanno ridicolizzato tutti i pronostici avversi, la scarsità di uomini a disposizione di Tom Pokel potrebbe ora rivelarsi decisiva in favore delle ‘Civette’. Il tutto è da verificare tra una quindicina di giorni.

la squadra del Val Pusteria vincitrice della Coppa LIHG (foto dell'Ufficipo Stampa LIHG)

ValPusteria

RISULTATI E CLASSIFICHE (in blu il Master Round)

2/2
Valpellice - Alleghe 10 - 3  (2-0, 5-2, 3-1)
Asiago - Vipiteno 3 - 2 (2-1, 1-0, 0-1)
Renon - Fassa 1 - 2 (0-1, 0-0, 1-0, 0-0, 0-1) tab

4/2
Val Pusteria - Cortina 4 - 5 (1-2, 2-1, 1-2)
Bolzano - Pontebba 2 - 1 (0-0, 2-1, 0-0)
Vipiteno - Renon 0 - 1 (0-1, 0-0, 0-0)
Fassa - Valpellice 1 - 2 (0-0, 0-1, 1-0, 0-1) ap
Alleghe - Asiago 3 - 2 (1-0, 1-1, 1-1)
 
14/2
Fassa - Vipiteno 6 - 3 (2-1, 2-1, 2-1)
Renon - Alleghe 1 - 4 (1-1, 0-1, 0-2)
Valpellice - Asiago 4 - 1 (3-1, 1-0, 0-0)

16/2
Cortina - Val Pusteria 5 - 2 (1-1, 2-1, 2-0)
Pontebba - Bolzano 4 - 1 (1-0, 1-0, 2-1)
Alleghe - Fassa 4 - 3 (1-1, 0-1, 3-1)
Asiago - Renon 3 - 1 (2-0, 0-0, 1-1)
Vipiteno - Valpellice 1 - 2 (0-1, 1-0, 0-1)

18/2
Bolzano - Cortina 4 - 0 (2-0, 0-0, 2-0)
Val Pusteria - Pontebba 5 - 2  (2-1, 1-1, 2-0)
Vipiteno - Alleghe 5 - 3 (3-1, 1-0, 1-2)
Valpellice - Renon 1 - 2 (0-1, 1-0, 0-1)
Fassa - Asiago 3 - 2 (1-0, 0-2, 1-0, 1-0) ap

21/2
Renon - Valpellice 1 - 2  (0-1, 1-1, 0-0)
Alleghe - Vipiteno 4 - 2 (2-0, 1-1, 1-1)
Asiago - Fassa 2 - 4 (0-1, 2-2, 0-1)

23/2
Pontebba - Val Pusteria 3 - 5 (1-3, 1-1, 1-1)
Cortina - Bolzano 3 - 4 (2-0, 0-3, 1-1) 
Renon - Asiago 2 - 3 (1-1, 1-1, 0-0, 0-1) ap
Valpellice - Vipiteno 4 - 3 (0-1, 2-2, 1-0, 1-0) ap
Fassa  - Alleghe 3 - 2 (0-0, 0-2, 3-0)
 
25/2
Pontebba - Cortina 0 - 4 (0-0, 0-3, 0-1)
Val Pusteria - Bolzano 6 - 1 (1-0, 1-1, 4-0)
Asiago - Valpellice 2 - 3 (0-0, 1-2, 1-0, 0-0, 0-1) tab 
Vipiteno - Fassa 4 - 3 (0-1, 2-0, 1-2, 0-0, 1-0) tab
Alleghe - Renon 3 - 2 (1-0, 1-2, 1-0)
 
28/2
Asiago - Alleghe 1 - 2 (0-1, 1-0, 0-1)
Valpellice - Fassa 4 - 1 (1-0, 2-1, 1-0)
Renon - Vipiteno 4 - 3 (2-1, 2-2, 0-0)
 
1/3
Bolzano - Val Pusteria 2 - 4 (0-0, 1-2, 1-2)
Cortina - Pontebba 6 - 2 (2-1, 2-0, 2-1)
Fassa - Renon 5 - 3 (2-0, 1-2, 2-1)
Alleghe - Valpellice 0 - 7 (0-2, 0-3, 0-2)
Vipiteno - Asiago 2 - 3 (0-1, 2-1, 0-0, 0-0, 0-1) tab

CLASSIFICA Master Round: Val Pusteria 48 p., Bolzano 44, Cortina 40, Pontebba 32.
(il Val Pusteria si aggiudica la Coppa della LIHG)

CLASSIFICA Relegation Round: Alleghe 45, Valpellice 42, Fassa 41, Asiago 36, Renon 35 Vipiteno 27. (Renon e Vipiteno disputeranno i play outs)

CLASSIFICA LIGUE MAGNUS (à l'italienne): Rouen 59 p., Dijon 53, Chamonix 52, Briançon 48, Angers 48, Morzine-Avoriaz 48, Grenoble 46. Strasbourg 40, Epinal 37, Amiens 36, Gap 27, Caen 23, Villard de Lans 16, Neuilly/Marne 13.